TORINO

Archivio di Stato - "Esplorare le strade del cielo. Dal passato al presente".

Per la Notte ei Ricercatori 2007, l'Archivio di Stato esporrà una serie di documenti - selezionati nell'ambito delle manifestazioni previste dal Ministero per i Beni e le Attività culturali per le "Giornate Europee del Patrimonio", il cui motto nell'edizione 2007 è: "Le grandi strade della cultura: un valore per l'Europa". Il tema prescelto dall'Archivio di Stato ha attinenza la contemporanea mostra "Nel Fuoco del Sole" organizzata dall'Osservatorio Astronomico di Torino e ospitata nella medesima sede dell'Istituto.

L'Archivio di Stato presenterà al pubblico una rassegna di documenti in cui è rimasta traccia di eventi straordinari, come il passaggio di comete, o attività scientifiche, come l'osservazione del cielo. Saranno in particolare prese in considerazione fonti che illustrano contestualmente strumenti di conoscenza scientifica del cosmo e personaggi che rientrano in una dimensione prevalentemente immaginifica, in coerenza con una cultura che, ancora nel secolo XVI, non distingueva l'astrologia dall'astronomia.
In tale ottica è estremamente significativa la raffigurazione dell'Astrologia disegnata nel 1564 da Emanuele Filiberto Pingone in sembianze femminili, nell'atto di usare attrezzi per la misurazione astronomica. Di fianco al disegno, saranno esposte opere che testimoniano il duplice approccio all'esplorazione del cosmo e all'immaginario connesso ai fenomeni celesti. Si farà pertanto ricorso al Trattato del noto erudito rinascimentale Pirro Ligorio per la voce "Comete" e alla cronaca dell'avvistamento dello stesso astro nel 1521.

La riflessione scientifica sulla conformazione del globo terrestre e sulla volta celeste sarà rappresentata in mostra da atlanti, portolani, trattati: Tolomeo e la sua Cosmographia, splendido incunabolo stampato a Ulm nel 1482; Dudley, L'arcano del mare (Firenze 1647), con numerose tavole di misurazione astronomica; Galileo, con una raccolta di Operette, non autografe, e altro ancora, fino alla raffigurazione onirica del "Cavaliere dello spazio" immaginato dall'architetto contemporaneo Enzo Venturelli.


Durata e orari della mostra: dal 25 settembre al 17 ottobre 2007
Dal lunedì al venerdi, ore 10-18 (ultimo ingresso ore 17)
Sabato e domenica, ore 10-19
Venerdi 28 settembre, ore 16-24 (ultimo ingresso ore 23)

Sede: Archivio di Stato - Sezione di via Piave 21

Funzionari di riferimento: dott.ssa Maria Gattullo, dott.ssa Maria Paola Niccoli
Tel. 011 540382 / 5624431
011 4604111 (sede di via Piave 21)


Dal 1° di ottobre si potranno organizzare visite di gruppi contattando telefonicamente i referenti




BIELLA


Osservazione astronomica
Alessandra Frassati aprirà la serata presentando il suo lavoro di giovane ricercatrice astrofisica; a seguire osservazione astronomica a cura dell'Unione Biellese Astrofili wwwuba.altervista.org